macOS Sierra: installare applicazioni di uno sviluppatore non identificato

Se provate ad aprire un applicazione di uno sviluppatore non identificato con macOS Sierra, l’avviso che vi troverete davanti sarà sì simile a quello dei sistemi precedenti:

Avviso di impossibilità aprire App di sviluppatore non identificato

Ma la sorpresa arriverà quando vi recherete nelle Preferenze di Sistema, cliccherete l’icona Sicurezza e Privacy e cercherete la voce “Consenti App scaricate da: Dovunque”… non c’è! Apple l’ha rimossa per il vostro bene.

Schermata che consente l'installazione di App di sviluppatori identificati

Si dice che la sicurezza non sia mai troppa e così in quest’ultima versione del sistema operativo Apple ha rimosso la possibilità di installare App a lei sconosciute. Ma questa premura può mettere in difficoltà chi non è esperto su Mac e necessità di utilizzare applicazioni a lui “sicure” ma non per Apple.

La possibilità di far ricomparire l’opzione “ovunque” c’è, non è complessa e non deve spaventare.

Copiate il seguente codice:

sudo spctl --master-disable

Aprite l’applicazione Terminale:

Icona Terminale OS X

ed incollate il comando di cui sopra:

Terminale con comando spctl disable

Vi verrà richiesta la password del vostro account e, se corretta, potrete tranquillamente chiudere il Terminale, aprire Preferenze di Sistema, selezionare l’icona Sicurezza e Privacy e la schermata che vi troverete davanti sarà a voi più familiare.

Schermata che consente l'installazione di App da "ovunque"

A questo punto non dovrete fare altro che sbloccare il lucchetto e selezionare la voce Dovunque.

Se poi rientrate tra gli utenti premurosi potrete tranquillamente riattivare la protezione riaprendo il terminale e digitando il solito comando ma con l’opzione enable:

sudo spctl --master-enable

Verrò richiesta nuovamente la vostra password e a quel punto chiudete l’applicazione terminale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *